I RISTORANTI VEGETARIANI DI BOLOGNA

V per Vegetariano

Ricordo che i primi anni di università a Bologna non c’erano molti posti vegetariani , o forse da classica studente squattrinata, non mi ero nemmeno preoccupata di cercarne. Unica certezza adatta alle mie tasche era il Punto Macrobiotico di Via Tiarini, dove per 3 euro ti davano un pasto completo che consisteva – e penso sia ancora così- in una zuppa e un piatto unico misto.

Al macrobiotico dovevi finire tutto quello che avevi nel piatto, altrimenti ti beccavi una bella ramanzina. Ricordo ancora che qualche vecchietta teneva un tupperware nascosto sotto la tovaglia e ci metteva il cibo che non riusciva a mangiare. Io stessa cercavo di disporre gli avanzi nel piatto in modo che non sembrassero tanti. “Sembrano meno se divisi e spostati ai margini, o meglio fare dei grumetti e posizionarli nel centro?” Era vietato l’uso del cellulare e di qualsiasi tecnologia, per cui c’era molto tempo per pensare a queste strategie.

Gli altri ristoranti di quegli anni erano il Clorofilla, tutt’ora aperto, anzi, dovrei passare a vedere com’è, e il Centro Natura, che non ho mai amato. L’Estravagario l’ho scoperto quando ormai mi stavo laureando.

Ora le cose sono molto cambiate, prima di tutto io ho qualche soldo in più e, per mia gioia, a Bologna sono nati tantissimi nuovi posticini.

Ecco una breve guida - per tutti i gusti, per tutte le tasche - dei ristoranti che mi piacciono e che fanno cucina vegetariana a Bologna:

Clorofilla (Strada Maggiore n. 64): menù del giorno, piatti unici vegetariani e vegani. Servono anche pesce. Dai 10 ai 20 euro.

Estravagario (Via Mascarella 81): menù del giorno, piatti unici vegetariani e vegani. Aperto a pranzo dal lunedì al venerdì. Nel week end, oltre al brunch, fanno le cene con menù alla carta. Dai 10 ai 20 euro. Recensione

Zenzero (Via Fratelli Rosselli 18/b): a pranzo menù ridotto (8 euro 2 pietanze, 9 euro 3 pietanze), di sera menù alla carta. Utilizzano cibo biologico e spesso a km0. Servono anche carne. A pranzo dagli 8 ai 13 uro, a cena dai 15 ai 35 euro. Consigliata la prenotazione. Recensione

Cibosano (Via Nicolò dall’Arca 44/d): gastronomia d’asporto. Fanno sia dolci che piatti salati (lasagne veg, cous cous, crocchette..). Dai 7 ai 15 euro.

Cibosano fornisce anche la Vineria Accà (Via Nazario Sauro 19/a) che a pranzo e cena propone delle tapas vegetariane e vegane. Dai 7 ai 15 euro.

Zoo (Strada Maggiore 50/a): dolci, buns, bagels vegetariani e vegani con ingredienti stagionali. Brunch nel week end. Dai 6 ai 20 euro. Consigliata la prenotazione per il brunch.

Cento3cento veg (via Centotrecento 12/a): veg burgers, panini vegani e vegetariani. Ampia scelta di condimenti. Ingredienti biologici. Da asporto. Dai 6 ai 15 euro.

Punto Macrobiotico (Via Tiarini 1): cucina macrobiotica. Piatti vegani misti.  Dai 4 (studenti, minori di 26 anni, ai 15 euro). Serve la tessera.

Fram (via Rialto n. 22): recentemente rinnovato. Ora la cucina è esclusivamente vegetariana e vegana. Dalla colazione all’aperitivo. Piatti misti, burger, panini, torte salate. Ingredienti biologici, alcuni piatti raw. Dai 6 ai 15 euro. Recensione prima del rinnovo.

Pane e Panelle (Via San Vitale n.71): ristorante (fanno anche pesce) che propone ogni giorno piatti vegetariani e vegani. Primi piatti stagionali e secondi a base di verdure, seitan e formaggi. A pranzo si può scegliere il menù a prezzo fisso. Dai 12 ai 35 euro. Recensione

Maichan, Dim Sum (Via Ugo Bassi 23, dentro al Mercato delle Erbe): piccolo take away specializzato in dumplings, i ravioli cinesi. Sempre presenti quelli di fave e cicoria, al seitan e alle verdure e tofu. Dai 4 ai 10 euro.

MINIGUIDA RISTORANTI MADRID

Home Burger

Home Burger

Finalmente arrivata a Madrid!
Dopo aver puntato la sveglia alle 7 del mattino e fatto un viaggio di oltre 6 ore (tra aereo, metro, taxi, autobus), la mia intenzione era quella di provare un ristorante vegetariano poco distante dall’albergo; tuttavia, una volta visto il piatto del giorno (una zuppa) e considerata la mia fame e il bisogno di grassi, abbandono l’idea.
Così mi imbatto in Home Burger, che offre un menù dedicato ai soli vegetariani. Ben 4 tipi diversi di hamburger di seitan e tofu: io ho optato per il classico con aggiunta di formaggio. Tra una canzone di Elvis e un pezzo di Buddy Holly, posso dire che è stato un pranzetto davvero piacevole. E poi adoro i locali in stile diner americano.

Indirizzo: C/ Espíritu Santo, 12  28004 Madrid

Viva la Vida

Viva la Vida

Uno dei ristoranti vegetariani più famosi e buoni di Madrid, o almeno così diceva la mia guida. Si trova nella zona de La Latina di fronte ad un altro ristorante veg ‘l’Estragon’.
I cibi sono a buffet e presentati molto bene: per ogni piatto gli ingredienti sono riportati in dei bigliettini. Si paga a peso, il mio piatto che era abbastanza carico ed è costato 11 euro.

Ho assaggiato delle polpettine di tre tipi (formaggio, avena e funghi; avena e peperoni;  mais e verdure e nocciole), una paella vegana, uno sformatino di mais e tofu e una porzione di verdure cotte.

Indirizzo: Costanilla de San Andrés 16, Madrid

Carmencita

Carmencita

Un giorno cercavo nei forum di Madrid  un locale che offrisse un buon brunch nel week end e molto spesso tra i risultati è uscito il nome Carmencita, così sabato alle 13 ero nel mio bel tavolinetto in legno a bere un cappuccino, un succo d’arancia e a mangiare hummus  con carote e un piatto di “huevos benedictos + patatas e aguacante” che praticamente è un toast con una base di avocado e sopra due uova in camicia, il tutto ricoperto da una salsa che non sono ancora riuscita ad identificare. Molto buono però! Pare sia ottimo anche il Bloody Mary.

Prezzo del brunch 12 euro.

Indirizzo: San Vicente Ferrer. 51, 28015 Madrid

Toma Cafè

Toma Cafè

Minuscola caffetteria arredata con sacchi di caffè e legno grezzo che presenta una ricca vetrina di dolci e biscotti. Oltre a quest’ultimi è possibile ordinare un cappuccino con latte di soia e prepararsi delle fette di pane caldo con marmellata. Ci sono solo 4 posti a sedere ma è il take away che va per la maggiore.  Adorabile!

Indirizzo: Calle La Palma 49  28003, Madrid

Casa Julio

Casa Julio

Se volete provare un posto veramente local andate a Casa Julio dove la specialità sono le polpette. Per intenderci, quando sono entrata le stavano impastando e in un tavolo erano già impilati due vassoi enormi di queste delizie. Ce ne sono per tutti i gusti, purtroppo nessuno per vegani. Ma vi consiglio comunque di farci un salto, i vegani possono infatti prendere la patatas bravas (con sugo) e il gazpacho.
10 polpette miste (con funghi, con spinaci e con solo formaggi) sono costate 10 euro. Mentre una canja viene solo 1.40.

Indirizzo: C/ Madera, 37  28004 Madrid, Spagna

Lolina Vintage Cafè

Lolina Vintage Cafè

Al Lolina ci ho lasciato il cuore. Oltre all’arredamento retrò, che sempre apprezzo, la musica e l’atmosfera sono quelle che vorrei trovare in ogni locale: sottofondo musicale anni ’50-’60, ragazzi che chiacchierano tranquillamente o che lavorano al computer, camerieri sempre gentili e ad ogni ora del giorno e della tarda serata (chiude alle 2) qualcosa da mangiare. Il menù è infatti di quelli sfiziosi: nachos con formaggio fuso, sandwich vegetariani, insalate, hummus e tantissimi dolci tra i quali un brownie con il gelato alla vaniglia che mi ha deliziata in tutte le serate madrilene.
Se ci andate nel pomeriggio potete prendere un thè o un caffè (serviti con i biscottini) mentre di sera dovete assaggiare il Mojito!
Prezzi un po’ più cari della norma ma accettabili: Mojito a 7 euro, caffè 1.50, brownie 5 euro, humus 8 euro.

Indirizzo: Calle del Espíritu Santo, 9  28004 Madrid

MINIGUIDA RISTORANTI STOCCOLMA

Confesso che non mi è andata proprio così bene a Stoccolma, almeno sotto il punto di vista gastronomico. Con estrema delusione ho scoperto che i locali svedesi chiudono piuttosto presto! Ne ho tuttavia provati alcuni:

Hermans

Hermans

Questo centro polifunzionale green (corsi yoga, ristorante vegano, caffetteria) si trova nella mia isola preferita di Stoccolma, Sodermalm, e gode di una vista mozziafiato su tutta la città.
Un ricchissimo buffet viene allestito quotidianamente ed è disponibile a qualsiasi ora del giorno, il cibo come vi dicevo è tutto vegano.
Per i miei gusti tutto è un po’ troppo speziato ma la qualità dei prodotti è ottima. Oltre alle verdure cotte nei più svariati modi ci sono anche dei piatti a base di seitan.
Il bere è compreso nel prezzo del buffet, è a volontà, e potete sbizzarrirvi con centinaia di tisane e tè.
Il prezzo se siete studenti è molto buono, circa 14 euro per due studenti. Mentre se non siete più studenti preparatevi a sborsare circa 20 euro.

Indirizzo: Fjällgatan 23B 116 28 Stockholm

Copacabana

Copacabana

Sempre nell’isola di Sodermalm trovate questo simpatico bar caffetteria che purtroppo chiude alle 20 circa. I panini preparati al momento sono ottimi! Potete scegliere tra dei sandwich vegani: pane ai cereali, tofu affumicato e verdure, oppure tra quelli vegetariani. Io ad esempio ne ho preso uno squisito con avocato e mozzarella. Compreso nel prezzo viene offerta dell’acqua aromatizzata al pompelmo,all’arancio o al cetriolo.
Il paninone che vedete in foto l’ho pagato circa 7 euro.

Indirizzo: Hornstulls strand 1, Stockholm

Louie Louie

Louie Louie

Colazione da 2000 calorie al Louie Louie! Torta con marmellata di mirtilli tiepida e un cappuccino niente male a 7 euro.
Ci sono diverse opzioni vegane sia per la colazione che per il pranzo. Vi consiglio di farci un salto, l’ambiente è molto bello, in stile diner americano con annesso un angolo in cui è anche possibile acquistare vinili vintage. Zona SoFo, la Soho di Stoccolma.

Indirizzo: Bondegatan 13, 11623 Stockholm

Saifon Thai Deli

Saifon Thai Deli

Nella zona commerciale di Stoccolma ottimo Thai Resturant, una manna dal cielo che vi consentirà di evitare i soliti locali per turisti.
Qui ho assaggiato un piatto di noodles con uova e tofu, e del riso con verdure speziate e tofu. Buono ed economico, almeno secondo i canoni svedesi. Per un piatto più birra ho speso 12 euro.

Attenzione, anche questo locale chiude alle 20.

Indirizzo: Kungsgatan 51, 11122 Stockholm