MIA – Mangiare In Armonia a Modena

MIA

Già da qualche anno a questa parte in Italia anche per i vegani è diventato più facile fare colazione, pranzare e cenare fuori casa. Anche nelle città più piccole stanno aumentando i posticini vegan friendly, persino dove vi è una certa tradizione gastronimica che non si avvicina minimamente neanche al vegetariano. A Modena ci ha pensato Teresa la quale dopo una laurea in giurispudenza, decide di realizzare il suo sogno nel cassetto. Da Mia -Mangiare in Armonia- si possono gustare prelibatezze che vanno oltre la solita insalatina o la consueta pasta al pomodoro. Aperto sia a pranzo sia a cena, si possono assaporare gustosità scegliendo di accomodarsi ai tavoli o optando per il servizio take away. Tutti i giorni vengono esposti a prezzi onesti piatti diversi, idee degli chef Simone e Elena, portate sofisticate e ricercate che ingolosiscono anche per la cura con cui sono disposte; le proposte alimentari sono piuttosto varie: pizzette, tortini, vellutate, primi  (come Ravioli alla curcuma, patè di broccoli alla vaniglia Burbon con melograno e cioccolato rapè) e secondi piatti, frutta e dolci, tutti preparati con materie prime di eccellente qualità. Interessante anche la vasta scelta di birre artigianali che possono accompagnare un piatto piuttosto che un altro: il personale sarà ben felice di consigliarvi.
L’ambiente è piuttosto accogliente e fresco: le pareti sono blu cobalto, l’arredamento è minimal e si ispira al design nordeuropeo con le sedie e i lampadari bianchi, il pavimento è in legno scuro mentre i tavoli riprendono i colori del muro. Un posticino davvero piacevole, anche per un aperitivo.

Indirizzo: Via Paganelli, 22 – 41122 Modena (MO)
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/miavegetarian
Aperto dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 15 e venerdì e sabato dalle 18:30 alle 23:00

GUEST POST: LABORATORIO VEG – DAL CINQUE AL SEI CAFFETTERIA BIO – MODENA

Ringraziamo Samantha di LaboratorioVeg per il post che segue!  Non conoscevamo questo fantastico posto e non vediamo l’ora di provarlo.

Dal Cinque al Sei

Un weekend a Modena e qualche piccolo dubbio sul riuscire a trovare cibi vegan nei ristoranti e bar della città emiliana. La cucina tradizionale del luogo infatti prevede un uso dello strutto abituale e abbondante. Il tipico “gnocco” viene fritto nello strutto e la “tigella” lo contiene nel suo impasto e viene farcita con salumi e formaggio. Insomma, ero scettica.

Passeggiamo per le vie del centro di Modena per qualche minuto fino a quando non ci imbattiamo in una caffetteria che mi sembra un miraggio. Si tratta di una piccola caffetteria biologica che offre il Wi-fi e fa parte del circuito del book crossing. Entriamo e quando leggo il menù provo per un attimo una gioia quasi incontenibile. Ci sono diverse zuppe (farro, ribollita, miso, orzo e legumi) e tra i primi piatti gli gnocchi di patate al pomodoro, insalata fredda di cereali con ingredienti a scelta, cous cous di verdure, farro e verdure piccanti, samosas e paella vegetale. I secondi piatti comprendono cotolette vegetali, falafel, burger di seitan con spinaci e caprino fresco con verdure. Insomma.. praticamente mi si apre la possibilità di ordinare un pranzetto vegan niente male!

Siamo in 4 e assaggiamo gli gnocchi al pomodoro, i samosas e i falafel che sono accompagnati da una piccola insalatina di carote, rucola e finocchi. Tutto è delizioso. In questo posto il 90% del menù che abbiamo trovato era vegan, il 5% vegetariano e il restante 5% contenente strutto (l’erbazzone e lo gnocco sono biologici ma lo contengono).

L’atmosfera è quella giusta, un angolo di pace, un piccolo café dove riscaldarsi grazie a calde tisane e tea equosolidali e biologici. I vegetariani possono gustare anche brioche, torte e muffin biologici mentre per i vegan si può concludere il pasto o fare uno spuntino con della frutta fresca al naturale o condita con zenzero o con le pere cotte con il cioccolato.

Non posso fare altro che consigliare questa caffetteria anche per il prezzo. Un pranzo biologico composto da 2 porzioni di gnocchi al pomodoro, 2 di samosas, 1 di falafel e acqua naturale e gasata ci costa 22,50 euro.  Non male davvero.

Indirizzo:  Piazza XX Settembre, Modena